Infotel

venerdì 5 settembre 2008

Terzo decreto correttivo ed esclusione dell'offerta anomala

Esclusione automatica delle offerte anormalmente basse


È stato modificato l'articolo 122 del Codice dei Contratti attualmente in vigore.

Il comma 9 di tale articolo, in particolare, prevede la possibilità da parte delle amministrazioni di applicare l'esclusione automatica, nelle gare pubbliche di importo inferiore alla soglia comunitaria, delle offerte ritenute anormalmente basse qualora il numero minimo delle offerte ammesse sia pari a cinque.

Il decreto ha innalzato il numero minimo delle offerte a dieci ed ha introdotto un limite di importo pari ad 1 milione di euro per l'esercizio della facoltà per le amministrazioni, di prevedere nel bando l'esclusione automatica delle offerte anomale.

Posta un commento