I livelli di rischio

La nuova disciplina sostituisce le indicazioni dell’articolo 3 del Decreto Ministeriale 16 gennaio 1997 , articolando i corsi in tre differenti livelli di rischio : basso , medio e alto.
Il rischio è individuato in funzione del Settore ATECO di appartenenza dell’azienda.
Sono stati inoltre introdotti obblighi di aggiornamento quinquennali.
0