Infotel

venerdì 26 ottobre 2012

misure sulla semplificazione a favore dei cittadini e delle imprese,

Il Consiglio dei Ministri n. 50 del 16 ottobre 2012 ha licenziato il disegno di legge recante le nuove misure sulla semplificazione a favore dei cittadini e delle imprese, che rappresenta il proseguimento dell’opera intrapresa con il decreto-legge 9 febbraio 2012, n. 5, convertito nella legge 4 aprile 2012, n. 35. In particolare, il provvedimento, al motto di “più sicurezza e meno carte”, mira a semplificare gli adempimenti formali in materia di sicurezza sul lavoro, senza toccare gli aspetti sostanziali della disciplina, in modo da garantire l’effettività delle tutele prevenzionistiche. 

Nelle nuove disposizioni, che saranno ora all’esame di Camera e Senato, vi è la previsione di utilizzo, sull’esempio di simili esperienze internazionali, di modelli e procedure semplificate, i quali consentiranno di incidere anche sui costi per gli oneri amministrativi delle imprese. Inoltre, riducendo gli adempimenti formali e rendendo più facile da parte delle imprese il corretto adempimento degli obblighi sostanziali, viene auspicato che si possano liberare risorse per la tutela effettiva della sicurezza, agevolando nel contempo il controllo da parte degli organi di vigilanza e la partecipazione dei lavoratori e delle loro rappresentanze. 

Obiettivi certamente ambiziosi e di non facile raggiungimento, che si dovranno scontrare in primo luogo con i tempi che si preannunciano non brevi, sia per la traduzione in legge delle nuove disposizioni, sia per l’attuazione con i successivi decreti di completamento, i quali, basta ricordare quelli legati all’attuazione del d.lgs. n. 81/2008 e s.m.i, potrebbero arrivare anche a distanza di anni. 

scopri di piu'

Via libera del Cdm al ddl Semplificazioni
modelli standard e procedure semplificate 

Posta un commento